Cinque Terre

Le Cinque Terre sono un frastagliato tratto di costa della riviera ligure di levante,
situato nel territorio della Provincia della Spezia, compreso tra Punta Mesco e Punta di Montenero,
nel quale si trovano i cinque borghi ormai conosciuti in tutto il mondo: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Divenute Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel 1997, le Cinque Terre rappresentano
una delle principali attrattive turistiche della Liguria, grazie alle caratteristiche geografiche ed antropomorfiche di questo territorio collinare,
aspro ed accidentato, ma addolcito dal lavoro dell’uomo che ha realizzato terrazze degradanti verso il mare
per la coltivazione di vite, olivi e altre specie orticole.
Monterosso, la più occidentale e la più popolosa delle Cinque Terre,
è ubicato al centro di un piccolo golfo naturale, protetto da una modesta scogliera artificiale;
rispetto agli altri borghi marinari che costituiscono le Cinque Terre, a Monterosso si trovano le spiagge relativamente più estese,
in virtù dell’ampiezza del golfo su cui si affaccia il paese.

Procedendo da ovest verso est, dopo Monterosso al Mare si trova Vernazza.
Il borgo sorge su un piccolo promontorio che si incunea nel mare;
il suo porticciolo garantisce un sicuro approdo,
sin dai tempi delle Repubbliche marinare, in un’insenatura naturale che permette l’attracco di mezzi natanti
e rende ancora più caratteristico e suggestivo quello che è considerato uno dei borghi più belli d’Italia.

Corniglia è in posizione centrale rispetto agli altri abitati delle Cinque Terre;
si differenzia dagli altri paesi delle Cinque Terre in quanto è l’unico borgo che non si affaccia direttamente sul mare,
ma si trova sulla cima di un promontorio alto circa cento metri,
circondato da vigneti posti su caratteristici terrazzamenti a fasce tranne sul lato che guarda verso il mare.

Manarola, posta su un promontorio in alto rispetto al mare, si sviluppa nella gola,
chiusa tra due speroni rocciosi, che scende verso il mare ospitando un piccolo approdo.

Dopo Corniglia è il più piccolo dei cinque borghi.

Riomaggiore, è la più orientale delle Cinque Terre.
Il centro storico, il cui nucleo originario risale al XIII secolo, è situato nella valle del torrente Rio Maggiore,
l’antico Rivus Major dal quale il borgo prende il nome.
L’abitato è composto da diversi ordini paralleli di case torri genovesi che seguono il ripido corso del torrente.
La valle del Rio Maggiore è sormontata dal Monte Verugola (Verügua), le cui tre cime,
raffigurate nello stemma comunale, rappresentano da sempre il simbolo del borgo.
Nel 1998 è stata istituita l’Area naturale marina protetta Cinque Terre compresa tra Punta Mesco e Punta di Montenero
entrambi classificati come zona A.
La riserva ha lo scopo di tutelare flora e fauna che data la conformazione rocciosa della costa presentano,
già a basse profondità, particolarità non comuni nel resto del Mediterraneo.
Nel 1999 è stato invece istituito il Parco nazionale delle Cinque Terre per la conservazione degli equilibri ecologici,
la tutela del paesaggio, la salvaguardia dei valori antropologici del luogo;
il parco ha la particolarità di essere l’unico in Italia finalizzato alla tutela di un ambiente antropizzato,
uno degli scopi è infatti la tutela dei terrazzamenti e dei muri a secco che li sorreggono.

Link utili

Come raggiungere le Cinque Terre
Sito ufficiale del Parco Nazionale delle Cinque Terre:
www.parconazionale5terre.it
Sito battelli Cinque Terre: www.navigazionegolfodeipoeti.it
Orari treni – sito ferrovie dello Stato: www.trenitalia.it

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy.

Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. LEGGI DI PIU’ >